Prezzi ridotti! Quegli istanti a ridosso del futuro

Quegli istanti a ridosso del futuro

prefazione di Roberto Saviano


di Paola Broccoli


978-88-6201-181-5


Nuovo

152 pp., f.to 15x23 cm

Volume interamente illustrato.

La ricostruzione storico-fotografica di Paola Broccoli è introdotta da un saggio storico di Felicio Corvese e da ciò che può definirsi l'ultimo scritto, quasi un testamento spirituale, di Andrea Sparaco. Con una prefazione di Roberto Saviano.

Maggiori dettagli

9 Articoli

12,00 €

15,00 €

-20%

152 pagine con centinaia di foto d'epoca ritraenti le battaglie politiche avvenute in Terra di Lavoro dagli anni '50 agli anni '80.

La ricostruzione storico-fotografica di Paola Broccoli è introdotta da un saggio storico di Felicio Corvese e da ciò che può definirsi l'ultimo scritto, quasi un testamento spirituale, di Andrea Sparaco, artista scomparso a pochi giorni dalla pubblicazione. Impreziosisce il volume la prefazione dello scrittore Roberto Saviano.

«Caserta è stata la provincia più "trasformata" del Mezzogiorno per gli effetti di quella stagione che fu avviata dalla Cassa del Mezzogiorno per la industrializzazione del Sud. L'esperienza fu quasi ritenuta "un modello" ignorandone i danni che avrebbe provocato. Tuttavia non si può sottovalutare che l'obiettivo di trasformare un territorio del Sud da agricolo a industriale-agricolo diede vita a un processo di sviluppo "virtualmente atto a fare dell'area casertana un fattore propulsivo per l'economia del Mezzogiorno e per la ristrutturazione produttivo-industriale dell'intero Paese"».

(Caserta 04.06.1983 convegno nazionale direzione Pci relatore Paolo Broccoli)

«Si possono rappresentare questi fatti con le foto? Noi siamo convinti che sia possibile. Il cinema e la fotografia sono stati ritenuti le nuove Muse del '900 e quindi le nuove forme dell'arte. Senza nessuna pretesa ideologica abbiamo pensato che gli uomini e le donne della provincia di Caserta in lotta per la difesa del lavoro e della dignità debbano trovare il giusto spazio nella cultura e nella storia di Terra di Lavoro anche attraverso il linguaggio "fotografico"».

«...Queste fotografie sono anche il racconto di una resistenza che non conosce tregua, che non conosce resa. Ritraggono il passato per insegnare il futuro".

(Roberto Saviano)

Sottotitolo prefazione di Roberto Saviano
OK Questo sito sfrutta i cookie per salvataggio dati